titoli, abstracts, parole chiave >>>
Limiti di carica microbica ed accettabilità delle carni avicole fresche

Trevisani, Marcello and Albonetti, Sabrina and Taffetani, Luca and De Santis, Enrico Pietro Luigi and Giuffrida, Alessandro and Flamigni, Lucio (2002) Limiti di carica microbica ed accettabilità delle carni avicole fresche. Industrie alimentari, Vol. 41 (413), p. 422-428. ISSN 0019-901X. Article.

[img]
Preview
Full text disponibile come PDF Richiede visualizzatore di PDF come GSview, Xpdf o Adobe Acrobat Reader
2049Kb

Abstract

The minimum number of bacteria, which correlate to end of shelf-life, should be defined by producers in order to establish microbiological standards at the end of productive process or at specifie defect action points, taking into account the possible temperature conditions the various products will probably meet. This would allow the quality assurance of all lots of products until the end of declared shelf life. Entire chicken, sliced chicken breast, skewers of chicken with pepper, ripened chicken leg and cordon bleu samples were stored at temperature condition from -0.2° to 5.9°C for 9-11 days. Then they were analysed for microbiological traits and, on the basis of sensorial characteristics, were classified as acceptable, marginally acceptable or not acceptable. It was defined the maximum number of Pseudomonas spp., total coliforms or total plate count at which unacceptable products were not found and significance of these discriminatory limits was evaluated.

Per stabilire la durata commerciale delle diverse preparazioni di carni avicole i produttori dovrebbero conoscere quali sono le concentrazioni minime di batteri alteranti correlabili alla comparsa di alterazioni e quali sono, quindi, gli standard microbiologici in fase di produzione od in specifici punti critici di controllo (defect action point) che permettano di assicurare, in condizioni programmate di temperatura, la qualità di un lotto di produzione fine al termine indicato in etichetta. Campioni di diversi lotti di busti di pollo, petti di pollo a fette, spiedini con peperone, fusotti ripieni e cordon bleu sono stati sottoposti a regimi di temperatura tra -0,2° e 5,9°C per 9-11 giorni. Al termine di questo periodo sono stati fatti controlli microbiologici e sulla base delle caratteristiche organolettiche sono stati classificati accettabili, marginali o inaccettabili. È stato quindi individuato il limite più alto di Pseudomonas spp., coliformi totali o carica mesofila totale al di sotto del quale non fossero riscontrabili unità inaccettabili ed è stata valutata la significatività di questo limite discriminante.

Item Type:Article
ID Code:7381
Status:Published
Refereed:Yes
Uncontrolled Keywords:Bacterial load, fresh poultrymeat, Pseudomonas spp.
Carica microbica, carni avicole fresche, Pseudomonas spp.
Subjects:Area 07 - Scienze agrarie e veterinarie > VET/04 Ispezione degli alimenti di origine animale
Divisions:001 Università di Sassari > 01 Dipartimenti > Biologia animale
Publisher:Chiriotti Editori
ISSN:0019-901X
Publisher Policy:Depositato per gentile concessione dell'Editore
Deposited On:13 Apr 2012 14:19

I documenti depositati in UnissResearch sono protetti dalle leggi che regolano il diritto d'autore

Repository Staff Only: item control page