UnissResearch

Logo Universitàegli studi di Sassari
titoli, abstracts, parole chiave >>>
Sviluppo e validazione di metodi analitici per la determinazione di nuove amfetamine designer drugs in matrici biologiche

Nieddu, Maria and Boatto, Gianpiero (2009) Sviluppo e validazione di metodi analitici per la determinazione di nuove amfetamine designer drugs in matrici biologiche. In: Worsar 2009: I Workshop regionale sardo degli assegnisti di ricerca, 24-25 settembre 2009, Cagliari, Italy. [S.l.], [Università degli studi di Cagliari, Direzione per la ricerca scientifica]. Vol. 1. p. 52-53. Conference or Workshop Item.

Full text not available from this repository.

Alternative URLs:

Abstract

Obiettivi: Sintesi e determinazione quantitativa in plasma e urine di 2,5-dimetossiamfetamine designer drugs di nuova generazione. Nell’analisi forense il monitoraggio di questi derivati nei fluidi biologici è di grande importanza in quanto consente di “intercettare” i nuovi designer drugs prima che essi possano diffondersi capillarmente. I “designer drugs” sono il risultato di studi di relazione struttura-attività a livello clandestino finalizzati alla sintesi di analoghi di sostanze legalmente controllate, allo scopo di produrre composti sempre più potenti e contemporaneamente aggirare le normative vigenti. Tali molecole vengono introdotte nel mercato illegale senza studi preliminari sull’attività biologica e sulla tossicità rendendone il loro uso estremamente pericoloso e divenendo spesso delle vere e proprie sostanze d’abuso.
Metodi: Le molecole oggetto di studio sono state selezionate tra quelle di più recente inserimento nelle tabelle ministeriali come sostanze stupefacenti. Successivamente sono state identificate le molecole ad esse più strettamente correlate sia dal punto di vista strutturale che dell’attività. Tutte le molecole oggetto di studio sono state sintetizzate nei nostri laboratori ad un grado di purezza analitico. Successivamente è stata progettata una metodologia analitica per la loro determinazione nelle urine e nel plasma umano. L’elettroforesi capillare e la cromatografia liquida accoppiate alla spettrometria di massa (CE-MS e LC-MS) si sono rivelate le tecniche ideali per l’analisi di queste molecole.
Risultati: La metodologia nel suo complesso è stata validata secondo gli standard internazionali, introducendo innovazioni determinanti relativamente alla qualità del dato (maggiore specificità, precisione e accuratezza) ed alle sue modalità di ottenimento (maggiore semplicità e velocità di acquisizione).
Conclusioni: Questi metodi consentono da un lato di svolgere un’attività di supporto nei confronti del medico legale in casi di sospetto abuso di sostanze stupefacenti, dall’altro di aiutare gli organismi inquirenti nel prevenire la diffusione e lo spaccio di nuovi stupefacenti. La ricerca intende procedere all’estensione del protocollo analitico ad altri designer drugs di tipo amfetaminico ed eventualmente all’analisi dei loro principali metaboliti.

Item Type:Conference or Workshop Item (Lecture)
ID Code:7163
Status:Published
Uncontrolled Keywords:Designer drugs, monitoraggio, elettroforesi capillare, cromatografia liquida, spettrometria di massa
Subjects:Area 03 - Scienze chimiche > CHIM/08 Chimica farmaceutica
Divisions:001 Università di Sassari > 01 Dipartimenti > Farmaco, chimico, tossicologico
001 Università di Sassari > 01 Dipartimenti > Scienze del farmaco
Publisher:[Università degli studi di Cagliari, Direzione per la ricerca scientifica]
Additional Information:Workshop organizzato dall’Università di Cagliari – Direzione per la ricerca scientifica con la partecipazione dell’Università di Sassari.
Deposited On:27 Feb 2012 11:34

I documenti depositati in UnissResearch sono protetti dalle leggi che regolano il diritto d'autore

Repository Staff Only: item control page