titoli, abstracts, parole chiave >>>
Analisi della struttura genetica di Gemma gemma (Eulamellibranchia: Veneridae del Maine e della Virginia (USA) mediante marcatori ISSR (Inter-Simple Sequence Repeat)

Cossu, Piero and Casu, Marco and Lai, Tiziana and Maltagliati, Ferruccio and Castelli, Alberto and Commito, John A. (2004) Analisi della struttura genetica di Gemma gemma (Eulamellibranchia: Veneridae del Maine e della Virginia (USA) mediante marcatori ISSR (Inter-Simple Sequence Repeat). In: Ecologia quantitativa: metodi sperimentali, modelli teorici, applicazioni: atti del 13. Congresso nazionale della Società Italiana di Ecologia, 8-10 settembre 2003, Como, Italia. [6] p.. Conference or Workshop Item.

[img]
Preview
Full text disponibile come PDF Richiede visualizzatore di PDF come GSview, Xpdf o Adobe Acrobat Reader
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

260Kb

Alternative URLs:

Abstract

Gemma gemma (Totten, 1834) è un bivalve ovoviviparo privo di stadi larvali pelagici, i giovani si sviluppano dall'uovo fecondato all'interno della madre e vengono rilasciati quando raggiungono una determinata dimensione. Essi rimangono vicino alla madre per un breve periodo di tempo, poi sono in grado di disperdersi soltanto passivamente con il sedimento sospeso dall'azione idrodinamica. Per valutare l'efficacia della dispersione passiva sono stati confrontati i bandeggi ISSR tra individui entro patch di 10m di diametro, tra patch entro ciascuna delle località e tra le due località (Maine e Virginia, USA). Sono stati analizzati 30 individui/patch e 3 patch/località per un totale di 180 individui. Sono stati utilizzati 5 primer che hanno amplificato mediante PCR un totale di 67 bande. L'AMOVA ha rilevato una piccola porzione di varianza genetica tra Maine e Virginia (2.3%, P>0.05), mentre proporzioni più elevate sono state rilevate tra patch entro località (36.7%, P<0.0001) e all'interno delle singole patch (61.0%, P><0.0001). Questa `patchiness genetica caotica' a piccola scala spaziale può essere dovuta alla variabilità del numero e dei genotipi delle reclute. La specie risulta geneticamente strutturata come un mosaico di gruppi di individui generati dalla stessa madre. La presenza di alcuni genotipi diversi all'interno di questi gruppi denota, comunque, che la dispersione passiva può giocare un ruolo importante nel mantenere la diversità genetica a piccola scala.

Item Type:Conference or Workshop Item (Poster)
ID Code:676
Status:Published
Uncontrolled Keywords:Dispersione, diversità genetica, DNA, marcatori genetici, ovoviviparità, scala spaziale, struttura genetica
Subjects:Area 05 - Scienze biologiche > BIO/05 Zoologia
Divisions:001 Università di Sassari > 01 Dipartimenti > Zoologia e genetica evoluzionistica
Deposited On:18 Aug 2009 10:02

I documenti depositati in UnissResearch sono protetti dalle leggi che regolano il diritto d'autore

Repository Staff Only: item control page