UnissResearch

Logo Universitàegli studi di Sassari
titoli, abstracts, parole chiave >>>
E-learning in radiology: Italian multicentre experience = E-learning in radiologia: esperienza multicentrica italiana

Carriero, Alessandro and Beomonte Zobel, Bruno and Bonomo, Lorenzo and Meloni, Giovanni Battista and Cotroneo, Antonio and Cova, Maria Assunta and Ettorre, Giovanni Carlo and Fugazzola, Carlo and Garlaschi, Giacomo and Macarini, Luca and Pozzi Mucelli, Roberto and Sironi, Sandro and Torricelli, Pietro and Capaccioli, Leonardo and Zuiani, Chiara (2011) E-learning in radiology: Italian multicentre experience = E-learning in radiologia: esperienza multicentrica italiana. Radiologia medica (La), Vol. 116 (7), p. 989-999. ISSN 0033-8362 . eISSN 1826-6983. Article.

Full text not available from this repository.

DOI: 10.1007/s11547-011-0679-4

Abstract

Purpose. The aim of our work was to design, implement and evaluate an e-learning programme in favour of trainee radiologists enrolled at the many specialty schools located throughout Italy, in the spirit of “sharing culture“.
Materials and methods. Once a common educational programme and time slot had been identifi ed and planned, the programme was delivered via Internet-based video conferencing once a week for 2-h lectures. Each lecture was followed by interaction between the teaching staff and trainees at the individual sites. The universities involved were Trieste, Udine, Verona, Milano Bicocca, Novara, Varese, Genova, Sassari, Rome “Campus”, Rome “Cattolica”, Chieti, Foggia, Catania, Modena and Firenze. The University of Rome “Cattolica” participated in the project with two locations: Rome “Policlinico Gemelli” and Rome “Cattolica Campus of Campobasso”.
Results. Eighteen lectures were conducted, for a total of 36 h. “Transient” connection interruption occurred 13 times for a total of 33 min over 2,160 min of lessons. Video quality and, in particular, details of radiological images shown in slides or moving pictures, were rated as very good by 71% of trainees, good by 24% and satisfactory by 4.5%; no one gave a rating of unsatisfactory.
Conclusions. Based on our experience, whereas e-learning in radiology has become established and compulsory, there is the need for legislation that on the one hand protects online teaching activity and on the other allows study and continuing medical education (CME) credits to be recognised.

Obiettivo. Scopo del nostro lavoro è stato progettare, realizzare e valutare un percorso didattico di e-learning per la formazione degli specializzandi in radiodiagnostica, coinvolgendo più scuole di specializzazione distribuite su tutto il territorio nazionale, nell’ottica della condivisione culturale.
Materiali e metodi. Previa identifi cazione e pianificazione di un programma didattico temporale condiviso, la modalità tecnica di e-learning in teleconferenza ha previsto un collegamento via internet il mercoledì pomeriggio e due ore di lezione, alla lezione è seguita una interazione didattica delle singole sedi con il discente. Il ciclo didattico è iniziato il 21.10.2009 per terminare il 14.07.2010. Le Università che hanno aderito sono state: Trieste, Udine, Verona, Milano Bicocca, Novara, Varese, Genova, Sassari, Roma Campus, Roma Cattolica, Chieti, Foggia, Catania, Modena, Firenze. L’Università Cattolica di Roma ha partecipato al progetto con due sedi di collegamento: Roma Policlinico Gemelli e Roma Cattolica sede di Campobasso.
Risultati. Complessivamente sono state effettuale 18 lezioni, per un totale di 36 ore di lezione effettive. Su un totale di 2160 minuti complessivi di collegamento le interruzioni momentanee della linea internet sono state 13 per un totale di 33 minuti. Relativamente al giudizio sulla qualità del video e, in particolare, sul dettaglio delle immagini radiologiche proposte in diapositiva e/o in fi lmati il 71% dei discenti ha espresso un giudizio “ottimo”, il 24% un giudizio “buono”, il 4,5% un giudizio “sufficiente” non vi è stato alcun giudizio “insufficiente”. Relativamente alla qualità audio il 72% dei discenti ha espresso un giudizio “ottimo”, il 25% un giudizio “buono”, il 3% un giudizio “sufficiente”, non vi è stato alcun giudizio “insufficiente”.
Conclusioni. Da quanto esposto e dall’esperienza vissuta se la via dell’e-learnig in radiologia è, a nostro parere, ormai segnata ed obbligatoria, si impone la necessità legislativa di normative che, da una parte, tutelino l’attività didattica in rete e, dall’altra, consentano il riconoscimento di crediti formativi e di educazione continua in medicina (ECM)
.

Item Type:Article
ID Code:6174
Status:Published
Refereed:Yes
Uncontrolled Keywords:E-Learning, video conferencing, radiology
Educazione via internet, teleconferenza, radiologia
Subjects:Area 06 - Scienze mediche > MED/36 Diagnostica per immagini e radioterapia
Divisions:001 Università di Sassari > 03 Istituti > Scienze radiologiche
Publisher:Springer Milan
ISSN:0033-8362
eISSN:1826-6983
Copyright Holders:© Springer-Verlag 2011
Deposited On:21 Jun 2011 14:18

I documenti depositati in UnissResearch sono protetti dalle leggi che regolano il diritto d'autore

Repository Staff Only: item control page