titoli, abstracts, parole chiave >>>
Osservazioni istochimiche e immunoistochimiche sull'ipofisi anteriore di un cane affetto da malattia di Cushing

Rocca, Stefano and Pirino, Salvatore and Antuofermo, Elisabetta and Idili, Stefania and Casula, Gabriella and Mura, Antonica and Leoni, Antonio (2004) Osservazioni istochimiche e immunoistochimiche sull'ipofisi anteriore di un cane affetto da malattia di Cushing. In: 1. Congresso nazionale A.I.P.Vet.: atti, 30 Aprile - 1 Maggio 2004, Gargnano, Italia. Milano, AIPVet. p. 47-50. ISSN 1825-2265. Conference or Workshop Item.

[img]
Preview
Full text disponibile come PDF Richiede visualizzatore di PDF come GSview, Xpdf o Adobe Acrobat Reader
334Kb

Alternative URLs:

Abstract

Gli adenomi del lobo anteriore dell'ipofisi sono neoplasie benigne piuttosto frequenti. Essi mostrano aspetto circoscritto e accrescimento non invasivo nei confronti dei tessuti circostanti. Il tumore a cellule secernenti ACTH, che colpisce le cellule cromofobe della pars anteriore dell'ipofisi, è uno di questi e viene associato alla sindrome di Cushing, causando evidente ipercortisolemia per stimolazione della corteccia surrenale. Un cane meticcio, femmina, di 7 anni, in terapia per sospetta Sindrome di Cushing e pervenuto a morte, è stato sottoposto ad accurato esame necroscopico, durante il quale si procedeva tra l'altro a prelevare ghiandole surrenali, polmone, fegato, cute, muscoli e intera ghiandola pituitaria. Su detti organi veniva eseguito l'esame istopatologico per la ricerca delle lesioni tipiche determinate dalla sindrome. Sulla ghiandola pituitaria, aumentata notevolmente di volume, venivano eseguite indagini istopatologiche specifiche, mediante colorazione OFG, per differenziare gli istotipi costituenti la pars anteriore. Tale colorazione ha consentito di riscontrare e identificare tra le cellule pituitarie gli elementi acidofili, basofili e cromofobi; queste ultime cellule, aumentate di numero, erano d'aspetto omogeneo e formavano un nucleo compatto e con scarso stroma al centro della ghiandola. La caratterizzazione cromatica e la differenziazione dai restanti istotipi ha reso possibile identificare la neoplasia come adenoma ipofisario di tipo "diffuso", caratterizzato per l'appunto da cellule disposte a strati, con scarso stroma e debole vascolarizzazione. Per verificare l'ormonoattività  delle cellule neoplastiche si è proceduto all'esame immunoistochimico per la ricerca dell'ACTH. Il risultato di tale indagine ha dato esito positivo, confermando l'intensa attività secernente delle cellule oggetto di studio.

Item Type:Conference or Workshop Item (Lecture)
ID Code:544
Status:Published
Uncontrolled Keywords:Ipofisi anteriore, surrenali, cellule cromofobe, ACTH
Subjects:Area 06 - Scienze mediche > MED/08 Anatomia patologica
Area 07 - Scienze agrarie e veterinarie > VET/03 Patologia generale e anatomia patologica veterinaria
Divisions:001 Università di Sassari > 01 Dipartimenti > Patologia e clinica veterinaria
001 Università di Sassari > 03 Istituti > Anatomia patologica
Publisher:AIPVet
ISSN:1825-2265
Deposited On:18 Aug 2009 10:02

I documenti depositati in UnissResearch sono protetti dalle leggi che regolano il diritto d'autore

Repository Staff Only: item control page