titoli, abstracts, parole chiave >>>
Curiositas e caligo: sondaggi sulla sopravvivenza di due topoi da Boezio a Tasso

Prosperi, Valentina (2005) Curiositas e caligo: sondaggi sulla sopravvivenza di due topoi da Boezio a Tasso. Materiali e discussioni per l'analisi dei testi classici, Vol. 55 , p. 103-120. eISSN 1724-1693. Article.

Full text not available from this repository.

DOI: 10.1400/17839

Abstract

Nella vicenda umana e letteraria di Tasso ha da tempo acquisito rilievo la lettera che il poeta inviò a Scipione Gonzaga il 15 aprile 1579, all’inizio della sua prigionia in S. Anna. È stato in particolare già notato come in questo testo Tasso dia voce all’angoscia della sua situazione presente secondo modalità letterarie, e come in particolare la perorazione a Dio che nella lettera tiene la posizione centrale contenga la memoria di due canti della Liberata, il XIV e il XVIII, relativamente agli episodi della conversione del pagano Mago d’Ascalona e della purificazione di Rinaldo che precede la liberazione della selva incantata. Più esattamente, è stata notata la forte somiglianza delle ottave XIV, 42-44 con un passo dell’epistola, passo nel quale spicca il sintagma «caligine del mondo» già usato da Tasso per descrivere la condizione di Rinaldo nel canto XVIII.

Item Type:Article
ID Code:4671
Status:Published
Refereed:Yes
Uncontrolled Keywords:Boetius, Torquato Tasso, Augustine
Subjects:Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche > L-FIL-LET/05 Filologia classica
Divisions:001 Università di Sassari > 01 Dipartimenti > Scienze umanistiche e dell'antichità
Publisher:Fabrizio Serra Editore
eISSN:1724-1693
Deposited On:12 Oct 2010 17:25

I documenti depositati in UnissResearch sono protetti dalle leggi che regolano il diritto d'autore

Repository Staff Only: item control page