titoli, abstracts, parole chiave >>>
Donokeis

Marginesu, Giovanni (2007) Donokeis. Sandalion, Vol. 26-28 (2003-2005 pubbl. 2007), p. 5-11. Article.

[img]
Preview
Full text disponibile come PDF Richiede visualizzatore di PDF come GSview, Xpdf o Adobe Acrobat Reader
626Kb

Abstract

Se il primo capitolo della storia di Axos si apre con le problematiche vicende di Etearco e dunque nello scenario della regalità, istituzione raramente attestata nell'assetto politico delle poleis cretesi, non minori incognite riserva l'esame delle ripartizioni cittadine. Per esse si dispone di un quadro diacronico incompleto e sinora poco coerente, ricostruito sopra resti documentari imperfetti ed incerti: imperfetti, anzitutto, come nel lacunoso riferimento ad una tribù, con terminazione di chiaro valore patronimico; incerti, come nel discusso rimando ai Kydanteioi, desunto da un'epigrafe rinvenuta presso l'acropoli cittadina e nota solo dagli apografi del Barozzi e dello Spratt.
Ha introdotto dati utili alla discussione un'iscrizione opistografa recante su una faccia un trattato di symmachia con i Gortini, della seconda metà del III secolo a.C. Sull'altra faccia si legge un testo databile sotto il profilo paleografico alla fine del IV secolo a.C., forse copia di un più antico esemplare. Assai lacunoso, quest'ultimo resiste ad una puntuale interpretazione: fra quanto sembrerebbe comprensibile, sarebbe la prescrizione di riti da compiersi alla presenza di cinque cosmi e degli appartenenti a quattro tribù, quelle dei Fάξιoι, Δoνoκεῖς e Λατώσιoι e di un'ultima, il cui nome è solo parzialmente conservato.
Giusta l'interpretazione dell'editore, si tratterebbe di phylai riconducibili a partizioni di carattere territoriale: i Waxioi sarebbero così gli abitanti della rocca, stante il dettato di una voce di Stefano di Bisanzio; i Latosioi corrisponderebbero agli abitanti dell'area localizzata intorno ad un tempio di Lato; infine, i Δoνoκεῖς avrebbero assunto la singolare denominazione dai δóνακες caratteristici della piana del Mylopotamos dove la partizione della popolazione axia presumibilmente poteva risiedere. Il Manganaro comparava, inoltre, quella axia alla tribù dei Δoνακείς attestati a Tenos; riportava entrambe ad un aspetto paesaggistico e ipotizzava, sotto il profilo linguistico, nel nome della tribù cretese un fenomeno d'assimilazione vocalica (δóνακες>δóνoκες), ampiamente attestato in ambito epicorio.

Item Type:Article
ID Code:4379
Status:Published
Refereed:Yes
Uncontrolled Keywords:Donokeis, Axos, epigrafia
Subjects:Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche > L-ANT/02 Storia greca
Divisions:001 Università di Sassari > 01 Dipartimenti > Storia
Publisher:Università degli studi di Sassari, Dipartimento di Scienze umanistiche e dell'antichità - EDES Editrice Democratica Sarda
Publisher Policy:Depositato per gentile concessione di EDES
Additional Information:ISBN 88-6025-034-X
Deposited On:26 Aug 2010 10:19

I documenti depositati in UnissResearch sono protetti dalle leggi che regolano il diritto d'autore

Repository Staff Only: item control page