UnissResearch

Logo Universitàegli studi di Sassari
titoli, abstracts, parole chiave >>>
La Storia delle donne negli archivi sardi (sec. XVIII-XIX): primi risultati e indicazioni di ricerca

Tognotti, Eugenia (1989) La Storia delle donne negli archivi sardi (sec. XVIII-XIX): primi risultati e indicazioni di ricerca. In: Cecaro, Anna Maria and Chiaretti, Giuliana and Fancellu, Rina and Mondardini, Gabriella and Nuvoli, Gianfranco and Ruju, Flavia and Saba, Marina and Cappai, Gavina Angela and Satta, Maria Margherita and Tognotti, Eugenia Donne e società in Sardegna: eredità e mutamento: materiali e strumenti di ricerca. Sassari, Iniziative culturali. p. 155-182. (Tempo spazio società, 10). Book Section.

[img]
Preview
Full text disponibile come PDF Richiede visualizzatore di PDF come GSview, Xpdf o Adobe Acrobat Reader
1571Kb

Abstract

Non si può certo dire che il panorama degli studi dedicati alla storia della condizione femminile in Sardegna tra Settecento e Ottocento sia incoraggiante. Ad uno sparuto gruppo di lavori antropologici (assai poco attenti al mutamento) che hanno cominciato ad affrontare tematiche come il lavoro nella Sardegna tradizionale, la simbologia sessuale, le strategie di alleanza matrimoniale, le reti di parentela, il parto e la maternità, le donne e la medicina tradizionale, fa riscontro un vuoto desolante di studi storici legato, non solo al mancato emergere negli studi di storia della Sardegna di nuove tematiche e nuovi spunti metodologici assunti dalla storia sociale e dalle categorie antropologiche e psicoanalitiche; ma anche al debole interesse per la storia delle donne anche da parte delle storiche che, svolgendo attività di ricerca all'interno delle istituzioni accademiche, avrebbero potuto dare ad un'indagine in questa direzione un'impostazione saldamente legata ai canoni disciplinari. In mancanza dunque di un qualsiasi quadro di riferimento il tentativo di ricostruire la storia della condizione femminile per il Settecento e l'Ottocento non può che partire da un'"interrogazione" delle fonti d'archivio, per quanto limitate e riduttive siano le risposte che esse possono fornire. Escluse quelle ecclesiastiche e private, per le quali si pongono problemi non insignificanti di accessibilità, rimangono quelle degli archivi di Stato di Cagliari, di Sassari, di Nuoro, e di Oristano. La scelta di quello di Sassari non è casuale: si tratta, a differenza degli ultimi due, di un Archivio ricco di documenti settecenteschi e ottocenteschi; che copriva, fino all'istituzione della provincia di Nuoro, nel 1927, il 40% della superficie territoriale della Sardegna; e su cui insistevano due realtà diverse: quella agro-pastorale delle montagne centrali e quella agricola della parte centro-settentrionale, il "Capo di sopra" con al centro la città di Sassari, sede, nel periodo in esame, di importanti attività amministrative, commerciali, di rappresentanza e religiose.
La mole documentaria, relativamente ridotta, ci ha permesso di individuare tre ambiti privilegiati su cui concentrare la ricerca: 1) gli atti notarili; 2) i fascicoli processuali penali e civili delle magistrature preunitarie e post-unitarie; 3) il Fondo Questura (i fascicoli personali pregiudicati deceduti).

Item Type:Book Section
ID Code:4010
Status:Published
Uncontrolled Keywords:Donne, storia, Sardegna
Subjects:Area 06 - Scienze mediche > MED/02 Storia della medicina
Divisions:001 Università di Sassari > 01 Dipartimenti > Storia
Publisher:Iniziative culturali
Copyright Holders:© Dicembre 1989 Edizioni di Iniziative Culturali
Publisher Policy:Depositato per gentile concessione dell'Editore
Deposited On:14 Jun 2010 19:09

I documenti depositati in UnissResearch sono protetti dalle leggi che regolano il diritto d'autore

Repository Staff Only: item control page