UnissResearch

Logo Universitàegli studi di Sassari
titoli, abstracts, parole chiave >>>
«Stairs», «Steps», «Staircases»: dislivelli epifanici per il lettore di Joyce

Pissarello, Giulia (2004) «Stairs», «Steps», «Staircases»: dislivelli epifanici per il lettore di Joyce. In: Marchetti, Leo (ed). Topografie per Joyce. Roma, Aracne. p. 55-74. (Studi di anglistica, 1). ISBN 978-88-548-0044-1. Book Section.

Full text not available from this repository.

DOI: 10.1400/83520

Abstract

Insieme ad altri elementi costruttivi ad esse collegati funzionalmente e architettonicamente – quali la rampa, il pianerottolo, i gradini, il parapetto, il corrimano – le scale costituiscono uno degli elementi spaziali che spesso (e da sempre) il lettore incontra non solo nelle arti visive e nel teatro, ma anche nella narrativa e nella poesia. Soprattutto nella produzione letteraria del Novecento, esse non rappresentano mai un dettaglio introdotto a puri fini descrittivi o narrativi, ma sono messe al servizio della strategia autoriale. E dunque se, per usare le parole di Zoran, è indubbiamente vero che lo spazio “is first and foremost a central aspect of the world, whether real or fictional and in whatever medium it may be transmitted”1, pure le scale, in quanto parti integranti dello spazio in cui si colloca il “mondo” evocato dal testo, possono costituire un elemento centrale per la semiosi e per l’esegesi del testo stesso.

Item Type:Book Section
ID Code:2379
Status:Published
Refereed:Yes
Uncontrolled Keywords:James Joyce, anglistica, letteratura inglese
Subjects:Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche > L-LIN/10 Letteratura inglese
Divisions:001 Università di Sassari > 01 Dipartimenti > Scienze dei linguaggi
Publisher:Aracne
ISBN:978-88-548-0044-1
Deposited On:18 Aug 2009 10:07

I documenti depositati in UnissResearch sono protetti dalle leggi che regolano il diritto d'autore

Repository Staff Only: item control page