titoli, abstracts, parole chiave >>>
Il Buon uso della falsificazione: Giorgio Asproni, Carlo Cattaneo e la storia della Sardegna

Mattone, Antonio Vincenzo Peppino (2004) Il Buon uso della falsificazione: Giorgio Asproni, Carlo Cattaneo e la storia della Sardegna. In: Trova, Assunta Angela and Zichi, Giuseppe (eds). Cattaneo e Garibaldi: federalismo e Mezzogiorno. Roma, Carocci. p. 337-356. (Collana del Dipartimento di storia dell'Università degli studi di Sassari. Nuova serie, 23). ISBN 9788843030484. Book Section.

Full text not available from this repository.

DOI: 10.1400/31252

Abstract

Il 25 aprile 1862 il deputato repubblicano sardo Giorgio Asproni si recava a Castagnola, nel Canton Ticino, dove già da molti anni si era ritirato Carlo Cattaneo, ormai cittadino elvetico, che insegnava filosofia nel liceo di Lugano. Scopo della visita era convincere il federalista lombardo a presiedere una commissione parlamentare d’inchiesta sulla Sardegna «per esaminare sul luogo» i numerosi problemi dell’isola e mettere capo a una «relazione stampata» che indicasse «mali, rimedi e beni da promuovere ». Asproni, amico ed estimatore di Cattaneo, aveva vissuto con lui a Napoli le drammatiche giornate della “liberazione”, nell’autunno del 1860, quando si era discusso se continuare la spedizione per la conquista di Roma o giungere a un accordo con Cavour per l’unificazione del paese.

Item Type:Book Section
ID Code:2239
Status:Published
Uncontrolled Keywords:Asproni, Cattaneo, falsificazione, Sardegna
Subjects:Area 14 - Scienze politiche e sociali > SPS/03 Storia delle istituzioni politiche
Divisions:001 Università di Sassari > 01 Dipartimenti > Storia
Publisher:Carocci
ISBN:9788843030484
Deposited On:18 Aug 2009 10:07

I documenti depositati in UnissResearch sono protetti dalle leggi che regolano il diritto d'autore

Repository Staff Only: item control page