titoli, abstracts, parole chiave >>>
Bellum, fas, nefas: aspetti religiosi e giuridici della guerra (e della pace) in Roma antica

Sini, Francesco (2005) Bellum, fas, nefas: aspetti religiosi e giuridici della guerra (e della pace) in Roma antica. Diritto @ storia (4). ISSN 1825-0300. Article.

[img]
Preview
Full text disponibile come PDF Richiede visualizzatore di PDF come GSview, Xpdf o Adobe Acrobat Reader
378Kb

Alternative URLs:

Abstract

Il punto di partenza della riflessioni che qui propongo è costituito dal noto testo di Varrone, De lingua Latina 5,86: Fetiales, quod fidei publicae inter populos praeerant: nam per hos fiebat ut iustum conciperetur bellum, et inde desitum, ut foedere fides pacis constitueretur. Ex his mittebantur, ante quam conciperetur, qui res repeterent, et per hos etiam nunc fit foedus, quod fidus Ennius scribit dictum. In questo passo, il grande antiquario illustra l’etimologia della parola fetiales con un riferimento funzionale alla prerogativa davvero significativa di questi sacerdoti: quod fidei publicae inter populos praeerant. Collegando strettamente l’etimologia alla funzioni dei sacerdoti feziali, Varrone e gli altri grammatici antichi stabilivano, dunque, un rapporto molto stretto tra fides, foedus e fetialis. Dalla funzione «di presiedere alla fides publica», Varrone fa derivare la competenza esclusiva dei feziali nella dichiarazione della guerra (ut iustum conciperetur bellum) e nella conclusione dei trattati di pace (ut foedere fides pacis constitueretur). Per la verità nel passo appena citato, c’è un riferimento anche alla rerum repetitio: sottolineando cioè il ruolo, anch’esso esclusivo, dei feziali nella solenne procedura della richiesta di restituzione (qui res repeterent); questa procedura, da esperire obbligatoriamente prima della formale dichiarazione di guerra (ante quam conciperetur), anteponendo il tentativo di comporre una controversia inter populos all’immediato ricorso alla guerra, lascia intravedere, una volta di più, la profonda connotazione religiosa ed il carattere essenzialmente pacifico del “diritto internazionale” romano. La mia esposizione sarà articolata come segue: affronterò in primo luogo alcuni pregiudizi moderni intorno al “diritto internazionale” romano; saranno poi discusse le concezioni romane della guerra e della pace, dedicando particolare attenzione ai concetti di fas e nefas, ai modelli di “guerra giusta”, ai “diritti del nemico” ed infine alla nozione di pace.

Item Type:Article
ID Code:198
Status:Published
Refereed:Yes
Uncontrolled Keywords:Varrone, diritto internazionale romano, bellum iustum, guerra giusta, pace
Subjects:Area 12 - Scienze giuridiche > IUS/18 Diritto romano e diritti dell'antichità
Divisions:001 Università di Sassari > 01 Dipartimenti > Scienze giuridiche
Publisher:Diritto @ storia
ISSN:1825-0300
Deposited On:18 Aug 2009 10:01

I documenti depositati in UnissResearch sono protetti dalle leggi che regolano il diritto d'autore

Repository Staff Only: item control page