UnissResearch

Logo Universitàegli studi di Sassari
titoli, abstracts, parole chiave >>>
La Deumidificazione su piccola scala dei frutti di fico

Papoff, Claudio and Battacone, Gianni and Agabbio, Mario Carlo Salvatore and Milella, Giangiacomo and Gambella, Filippo and Vodret, Antonio and Piga, Antonio <1965- > and Pretti, Luca and Farris, Giovanni Antonio (1997) La Deumidificazione su piccola scala dei frutti di fico. Industrie alimentari, Vol. 36 (9), p. 995-1000. ISSN 0019-901X. Article.

[img]
Preview
Full text disponibile come PDF Richiede visualizzatore di PDF come GSview, Xpdf o Adobe Acrobat Reader
522Kb

Abstract

Niedda longa fig fruits (Ficus carica L.) were dried by dehumidification. Fruits were divided in two different size groups, and dried for 120 h (A) or 96 h (B) in a room (8.5 m3), in which 30.5°C-32.0°C of temperature and 34-40% of relative humidity were held by a small dehumidifier (29 kg weight). The lots A and B reached respectively 79.3±0.88% and 69.6±4.74% of dry matter content, at the end of the process. Following drying, fruits were sprayed with a potassium sorbate solution, then film packaged in air or in modified atmosphere and transferred at 20 °C to simulate shelf life. Lot A fruits were the most similar for chemical composition to imported dried figs. However, neither lot A nor B substantially differed, after 3 months of shelf life, for external-total count of yeasts, moulds and bacteria from the purchased fruits. Thus, the combination between dehumidification and potassium-sorbate treatment may allow for safe dried figs to be obtained.

Si riferisce su una prova di essiccazione per deumidificazione di frutti di fico (Ficus carica L.) della cv "Niedda longa". I frutti, separati in due lotti differenti per il peso, venivano essiccati per 120 h (A) o 96 h (B), con un deumidificatore, di 29 kg di peso, che manteneva i valori di temperatura e di umidità relativa di un ambiente di 8,5 m3, rispettivamente tra 30,5°-32,0°C e 34-40%. I lotti A e B rispettivamente, al termine dell'essiccazione, avevano un contenuto di sostanza secca del 79,3±0,88% e del 69,6±4,74%. Alla fine i frutti venivano trattati con potassio sorbato, confezionati anche in regime di atmosfera modificata e conservati per 3 mesi a 20°C. Il lotto A era il più simile, per composizione chimica, ai fichi secchi d'importazione. Comunque, per quanto riguarda le conte di lieviti, muffe e batteri epifitici, entrmabi i lotti non presentavano differenze degne di nota, rispetto ai fichi d'importazione. Sembra pertanto che l'abbinamento tra deumidificazione e trattamento con potassio sorbato permetta di produrre fichi essiccati stabili nel tempo.

Item Type:Article
ID Code:1652
Status:Published
Refereed:No
Uncontrolled Keywords:Fig fruits, dehumidification, chemical composition, frutti di fico, essiccazione, composizione chimica, Ficus carica L.
Subjects:Area 07 - Scienze agrarie e veterinarie > AGR/09 Meccanica agraria
Area 07 - Scienze agrarie e veterinarie > AGR/15 Scienze e tecnologie alimentari
Divisions:001 Università di Sassari > 01 Dipartimenti > Scienze zootecniche
002 Altri enti e centri di ricerca del Nord Sardegna > CNR-Consiglio Nazionale delle Ricerche > Istituto di scienze delle produzioni alimentari, Sassari
001 Università di Sassari > 01 Dipartimenti > Scienze ambientali agrarie e biotecnologie agro-alimentari
Publisher:Chiriotti Editori
ISSN:0019-901X
Publisher Policy:Depositato per gentile concessione dell'Editore
Deposited On:18 Aug 2009 10:05

I documenti depositati in UnissResearch sono protetti dalle leggi che regolano il diritto d'autore

Repository Staff Only: item control page