titoli, abstracts, parole chiave >>>
Influenza di alcuni fungicidi sullo sviluppo dei marciumi in frutti di fico d'India frigoconservati

D'Aquino, Salvatore and Agabbio, Mario Carlo Salvatore and Piga, Antonio <1965- > and Pilo, Giuseppina and Sassu, Maria M. (1996) Influenza di alcuni fungicidi sullo sviluppo dei marciumi in frutti di fico d'India frigoconservati. Italus Hortus, Vol. 3 (4), p. 32-37. ISSN 1127-3496. Article.

[img]
Preview
Full text disponibile come PDF Richiede visualizzatore di PDF come GSview, Xpdf o Adobe Acrobat Reader
644Kb

Abstract

Due to their juiciness and richness in sugars and low acidity, prickly pear fruit (Opuntia ficus-indica Mill.) are very susceptible to postharvest deterioration caused by pathogen micro-organisms. In addition, as most fruits of tropical and subtropical origin, they are subjected to chilling injury when exposed to low temperatures for long periods. The reduction of postharvest deterioration due to micro-organism invasion and severity of chilling injury represent therefore a priority for the Italian prickly pear industry. Objective of our trial was to verify the feasibility of some chemicals, either alone or in combination to control postharvest rot and to reduce chilling injury of prickly pear fruit in storage.

Frutti di fico d'India della cultivar Gialla della prima fioritura, raccolti ad inizio Settembre, sono stati trattati per immersione con tiabendazolo, imazalil ed ortofenilfenato di sodio, secondo i seguenti trattamenti: 1 acqua, controllo; 2) 1.000 ppm di imazalil; 3) 1000 ppm di tiabendazolo; 4) 0,5% ortofenilfenato di sodio (pH 11,5-11,8); 5) 1.000 ppm di imazalil + 0,5% di ortofenilfenato di sodio; 6) 1000 ppm di tiabendazolo + 0,5% di ortofenilfenato di sodio. I frutti sono stati quindi trasferiti ad 8°C e 90% di umidità relativa(UR) e frigoconservati per 2 mesi a cui ha fatto seguito 1 settimana di shelf-life a 20°C e 75% di UR. Sia l'imazalil che il tiabendazolo utilizzati da soli sono stati molto efficaci nel contenere lo sviluppo dei marciumi e nel ridurre le fisiopatie da freddo durante tutto il periodo della prova. L'ortofenifenato sodico, sia da solo che in combinazione con il tiabendazolo o l'imazalil, è risultato fitotossico, ed il conseguente indebolimento dei tessuti ha favorito l'invasione microbica ed il decadimento qualitativo dei frutti. I parametri chimici non sono stati influenzati dai trattmenti, ma all'analisi gustativa i frutti trattati con l'ortofenifenato sodico, riportavano un punteggio più basso rispetto alle altre tesi principalmente per la presenza di "off-flavour".

Item Type:Article
ID Code:1625
Status:Published
Refereed:Yes
Uncontrolled Keywords:Chilling injury, cold storage, decay, fungicide, overall appearance, weight loss, danni da freddo, refrigerazione, marciumi, fungicidi, aspetto estetico, perdita di peso, Opuntia ficus-indica Mill.
Subjects:Area 07 - Scienze agrarie e veterinarie > AGR/15 Scienze e tecnologie alimentari
Divisions:002 Altri enti e centri di ricerca del Nord Sardegna > CNR-Consiglio Nazionale delle Ricerche > Istituto di scienze delle produzioni alimentari, Sassari
001 Università di Sassari > 01 Dipartimenti > Scienze ambientali agrarie e biotecnologie agro-alimentari
Publisher:Società Orticola Italiana
ISSN:1127-3496
Publisher Policy:Depositato per gentile concessione dell'Editore
Deposited On:18 Aug 2009 10:05

I documenti depositati in UnissResearch sono protetti dalle leggi che regolano il diritto d'autore

Repository Staff Only: item control page