titoli, abstracts, parole chiave >>>
Essenza e realtà dello spazio: orientato/relativo

Visentin, Mauro (2014) Essenza e realtà dello spazio: orientato/relativo. La Cultura, Vol. 52 (2), p. 247-275. ISSN 0393-1560. Article.

Full text not available from this repository.

DOI: 10.1403/77090

Abstract

A differenza di quanto accade con la rappresentazione del tempo, la rappresentazione dello spazio ci pone di fronte ad un contenuto apparentemente privo di tratti misteriosi o enigmatici. Noi siamo immediatamente nello spazio già solo per il fatto che esso è lo spazio. Dove potremmo essere altrimenti se non fossimo, innanzitutto, in uno spazio? In qualunque luogo fossimo, saremmo, comunque, in un luogo, cioè, appunto, nello spazio. Il nostro esserci, dovunque esso sia e sia manifesto, è intanto, e in primo luogo, un essere “in”, ossia, ancora una volta, un essere dislocato: non un essere e basta, ma un essere declinato secondo un certo modo d’essere e, per cominciare, secondo quel modo che consiste nel trovarsi da qualche parte. Questa immediatezza non appartiene, invece, alla nostra collocazione nel tempo: per trovarci nel tempo, per prendere atto e coscienza del nostro essere nel tempo, occorre, in primo luogo, tradurre il tempo in qualcosa di spaziale (un’estensione, una dimensione, uno spazio appunto. [etc.]

Item Type:Article
ID Code:10114
Status:Published
Refereed:Yes
Uncontrolled Keywords:Essere, curvatura, spazio
Subjects:Area 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche > M-FIL/01 Filosofia teoretica
Divisions:001 Università di Sassari > 01-a Nuovi Dipartimenti dal 2012 > Storia, Scienze dell'Uomo e della Formazione
Publisher:Il Mulino
ISSN:0393-1560
Deposited On:18 Sep 2014 13:52

I documenti depositati in UnissResearch sono protetti dalle leggi che regolano il diritto d'autore

Repository Staff Only: item control page